Menu Chiudi

Blog

LeggerMente: il libro di giugno è “L’appello” di Alessandro D’Avenia

libro del mese di giugno

La prima sessione di lettura di LeggerMente, il club del libro dei Sicani si è conclusa con un dibattito animato e riflessioni interessanti. Ma adesso siamo pronti a voltare pagina e iniziare una nuova lettura che ci terrà compagnia per tutto il mese di giugno.

Il libro scelto dalle lettrici e i lettori di LeggerMente è L’appello di Alessandro D’Avenia, pubblicato a novembre del 2020 da Mondadori.

Il primo appuntamento del mese si svolgerà il 15 giugno alle ore 21.30 su Google Meet.

Abbiamo deciso inoltre di creare una galleria sul blog con le foto scattate dalle lettrici e dai lettori di LeggerMente con il libro del mese. Per partecipare è necessario pubblicare la foto sulla propria bacheca Facebook o sul feed di Instagram taggando Sikanamente e utilizzare gli hashtag #LeggerMente #Sikanamente #libridaleggere.

Per partecipare a LeggerMente e rimanere sempre aggiornati sugli incontri del club del libro dei Sicani contattateci tramite i nostri canali social: FacebookInstagram, inviando una mail a sikanamente@gmail.com inserendo come oggetto “LeggerMente”.

Qui di seguito, la descrizione del libro tratta dal blog dell’autore Prof 2.0.

«E se l’appello non fosse un semplice elenco? Se pronunciare un nome significasse far esistere un po’ di più chi lo porta? Allora la risposta “presente!” conterrebbe il segreto per un’adesione coraggiosa alla vita. Questa è la scuola che Omero Romeo sogna.

Quarantacinque anni, gli occhiali da sole sempre sul naso, Omero viene chiamato come supplente di Scienze in una classe che affronterà gli esami di maturità. Una classe-ghetto, in cui sono stati confinati i casi disperati della scuola. La sfida sembra impossibile per lui, che è diventato cieco e non sa se sarà mai più capace di insegnare, e forse persino di vivere. Non potendo vedere i volti degli alunni, inventa un nuovo modo di fare l’appello, convinto che per salvare il mondo occorra salvare ogni nome, anche se a portarlo sono una ragazza che nasconde una ferita inconfessabile, un rapper che vive in una casa famiglia, un nerd che entra in contatto con gli altri solo da dietro uno schermo, una figlia abbandonata, un aspirante pugile che sogna di diventare come Rocky… Nessuno li vedeva, eppure il professore che non ci vede ce la fa. […]

L’Appello è un romanzo dirompente che, attingendo a forme letterarie e linguaggi diversi – dalla rappresentazione scenica alla meditazione filosofica, dal diario all’allegoria politico-sociale e alla storia di formazione –, racconta di una classe che da accozzaglia di strumenti isolati diventa un’orchestra diretta da un maestro cieco. Proprio lui, costretto ad accogliere le voci stonate del mondo, scoprirà che sono tutte legate da un unico respiro».

Per rimanere sempre aggiornati sulle novità del club del libro dei Sicani, vi invitiamo a dare un’occhiata all’opposita sezione dedicata a LeggerMente su questo blog.

Condividi o stampa l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.